PREZZARIO OPERE EDILI REGIONE MOLISE 2022

PUBBLICATO SULL'EDIZIONE STRAORDINARIA N. 40 AL BURM DEL 3 AGOSTO 2022


Delibera-adozione-Prezziario-opere-edili-regione-Molise-luglio-2022.pdf

Prezzario_regione_molise_2022.pdf



 
RICORSO ACEM-ANCE PREZZARIO REGIONALE 2022: ACCOLTA ISTANZA CAUTELARE


Il TAR Molise, Sezione Prima, con ordinanza pubblicata il 27 gennaio 2023, riguardante il ricorso presentato dall'ACEM-ANCE Molise per l'annullamento della delibera di adozione del prezzario regionale 2022,  ha accolto l’istanza cautelare ai fini del riesame da compiersi, da parte della Regione Molise, nei termini e limiti stabiliti nella motivazione.
 





L’ACEM-ANCE MOLISE SCRIVE AGLI ENTI APPALTANTI DELLA REGIONE PER RICORDARE LA SCADENZA DEL 31 GENNAIO PER ACCEDERE AI FONDI CARO MATERIALI
Una nota PEC a tutte le stazioni appaltanti della Regione Molise, quella inoltrata questa mattina (11 gennaio 2023) dal Presidente dell’ACEM-ANCE Molise Corrado Di Niro per rammentare la scadenza del 31 gennaio 2023 per la presentazione delle istanze di accesso ai Fondi previsti dalla normativa vigente allo scopo di fronteggiare gli eccezionali aumenti dei prezzi.

Tale accesso si rende necessario nel caso in cui gli enti appaltanti non riescano a fronteggiar i maggiori oneri con risorse interne, relativamente alle lavorazioni eseguite o contabilizzate nel secondo semestre 2022.





 
CONFERENZA STAMPA FINE ANNO 2022
Si è tenuta nella mattina di mercoledì 28 dicembre 2022 la conferenza stampa di fine anno dell’Acem Ance Molise. A fare il resoconto dell’anno che volge al termine, il presidente Corrado Di Niro con il direttore Gino Di Renzo.
“Nel settore delle costruzioni i livelli di attività hanno continuato a crescere sensibilmente, raggiungendo valori ben al di sopra di quelli precedenti la crisi pandemica – ha affermato il presidente Corrado Di Niro – Nei primi otto mesi del 2022, il numero delle ore lavorate in Regione è aumentato del 34 per cento rispetto allo stesso periodo del 2021 e del 64 per cento rispetto al valore del 2019”.
Per quel che concerne il Superbonus 110%, al 30 ottobre 2022 , le asseverazioni protocollate per interventi svolti in Molise avevano superato le 2.000 unità, per un ammontare di investimenti ammessi alla detrazione di quasi 371.815.000 milioni di euro, dei quali il 65,4  per cento riferito a lavori conclusi. Numeri che, però, non rispecchiano il reale status quo delle imprese molisane.
“È sotto gli occhi di tutti il blocco protrattosi per mesi del meccanismo della cessione dei crediti del Superbonus – le parole del presidente Corrado Di Niro – Il blocco della cessione del credito sta mettendo in serio rischio la sopravvivenza di imprese che per rispettare gli impegni contrattuali già presi con i committenti, continuano ad accumulare crediti fiscali che restano in attesa di essere ceduti con un conseguente grave problema di liquidità”.
“Il prezziario regionale delle opere edili, approvato dalla Regione Molise, non ha soddisfatto le imprese molisane e, così, è stato impugnato al TAR – ha proseguito Di Niro – L’Associazione ha ribadito la necessità di redigere in Regione il prossimo prezzario, costituendo all’uopo una specifica commissione cui sia presente una nostra rappresentanza”. (VEDI NELLE NEWS IL RESOCONTO DELLA CONFERENZA STAMPA)






 
L’ACEM-ANCE MOLISE SCRIVE ALLA REGIONE

OCCORRE RIPRENDERE I PAGAMENTI DELLA RICOSTRUZIONE


 
Dopo l’ultimo accredito di risorse relativo allo scorso mese di agosto, le imprese impegnate nella ricostruzione post sisma 2002 non hanno più riscosso i corrispettivi maturati e a cinque giorni dal Natale diventa difficile immaginare che ciò possa accadere prima delle festività.

Lo denuncia l’ACEM-ANCE Molise in una nota a firma del Presidente Corrado Di Niro inoltrata questa mattina (21 dicembre 2022) all’Agenzia Regionale Post Sisma, al Presidente della Giunta Regionale e all’Assessore regionale ai Lavori Pubblici, nella quale vengono messe in evidenza le difficoltà delle imprese del settore oggi a secco di liquidità.

E’ in atto una crisi di liquidità spaventosa – dichiara il Presidente Corrado Di Niro- e il non riscuotere espone le imprese al rischio fallimento, in quanto le stesse si trovano nella obiettiva difficoltà di fronteggiare gli impegni contrattualmente assunti e gli oneri di fine anno; ci si aspettava di prendere qualcosa prima delle festività ma ogni anno è sempre la stessa storia”.

 



L’ACEM-ANCE MOLISE INVESTE DELLA PROBLEMATICA L’ANCE NAZIONALE   
 
 
Ritardi nei pagamenti alle imprese dei lavori di messa in sicurezza di edifici e territori appaltati dai Comuni e finanziati dal PNRR, a causa di un intasamento delle istruttorie presso il Ministero dell’Interno.

La problematica, particolarmente seguita nelle scorse settimane dal Vice Presidente dell’ACEM-ANCE Molise Gianni Paolo Calabrese, è stata rappresentata questa mattina (1° dicembre 2022) dal direttore dell’Associazione Gino Di Renzo nel corso della riunione nazionale dei direttori di tutte le ANCE territoriali e presa in carico dalla Direzione generale dell’ANCE Nazionale. (VEDI NELLE NEWS IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA)


 
RAPPORTO SVIMEZ: PREOCCUPAZIONE PER LE PREVISIONI DI RECESSIONE NEL MEZZOGIORNO
 
 
Destano preoccupazione le stime negative dello Svemiz per il Mezzogiorno nel 2023, che prevedono una spaccatura con il centro nord destinata ad accentuarsi ancora di più se le previsioni saranno confermate. Anche se il rapporto descrive un ruolo di traino avuto dalle costruzioni al sud grazie ai bonus edilizi, preoccupano gli effetti dell’annunciata recessione anche sul nostro settore, che già sta risentendo pesantemente del blocco del superbonus e dei rincari dei materiali. Se a stretto giro non saranno riaperte le piattaforme per le cessioni dei crediti edilizi, le conseguenze saranno ancora più disastrose e trascineranno nel baratro imprese e lavoratori, perché questo blocco ha generato una crisi di liquidità ormai insostenibile”.
E’ quanto dichiara il Presidente dell’ACEM-ANCE Molise Corrado Di Niro a commento del rapporto Svimez presentato il 28 novembre scorso.






 
SUPERBONUS: IMPRESE NELLA MORSA DEL GOVERNO E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI
 
 
Se i crediti fiscali del superbonus non saranno monetizzati subito, tante imprese falliranno per mancanza di liquidità.
E’ il grido d’allarme dell’ACEM-ANCE Molise a seguito delle ultime modifiche approvate sul superbonus e del mancato sblocco delle cessioni e che fa eco a quello lanciato nei giorni scorsi dall’ANCE Nazionale.
Secondo l’ACEM-ANCE Molise, le imprese oggi sono strette in una morsa micidiale, del Governo che cambia le regole da un momento all’altro e degli intermediari finanziari che hanno bloccato le monetizzazioni e che chiedono anch’essi da un momento all’altro percentuali sui crediti sempre più ingenti che vanno quasi ad azzerare l’utile delle imprese su lavori eseguiti.
Non si può andare avanti così e non possiamo sottostare a questa morsa  – dichiara il Presidente dell’ACEM-ANCE Corrado Di Niro – per cui occorrono provvedimenti straordinari volti a dare liquidità alle imprese senza perdere altro tempo”.


 

SUPERBONUS: ORA SI RISCHIA IL BLOCCO TOTALE

GRIDO D’ALLARME QUESTA MATTINA DEL CONSIGLIO GENERALE DELL’ANCE NAZIONALE

 
Sulle annunciate modifiche ai bonus edilizi forte grido di allarme del Consiglio generale dell’ANCE Nazionale riunitosi stamattina (10 novembre 2022) a Roma ed al quale hanno preso parte per l’ACEM-ANCE Molise il Consigliere Mario Michele Cefaratti e il Direttore Gino Di Renzo.

Il grido di preoccupazione scaturisce anche dalla circostanza che in base alle indiscrezioni trapelate, tali repentine modifiche dovrebbero entrare in vigore in tempi strettissimi.

Le stesse, senza un regime transitorio adeguato e senza lo sblocco delle cessioni dei crediti, metterebbero in seria difficoltà famiglie e imprese, con evidente rischio di perdere decine di migliaia di posti di lavoro.

Per questo il Consiglio dell’ANCE ha deciso di chiedere un tavolo di confronto immediato con il Governo allo scopo di definire un quadro di regole chiaro e stabile. (VEDI NELLE NEWS IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA)

 


 
FINALI DI EDILTROPHY
 ACEM-ANCE A BOLOGNA CON GLI ENTI BILATERALI DI SETTORE
Anche una delegazione molisana al SAIE di Bologna per le finali di Ediltrophy, la gara di arte muraria nata per volontà delle parti sociali dell’edilizia, che ha visto svolgere una prima selezione interregionale di Abruzzo e Molise, il 22 settembre scorso a Campobasso, presso il “Parco Pop-up experiences” di Viale XXIV maggio, organizzata dalla Scuola Edile del Molise.
A sostenere la Ditta Molisana, GIMA COSTRUZIONI di Mario Michele Cefaratti, vincitrice della selezione a Campobasso, sarà oggi a Bologna (21 ottobre) una nutrita delegazione dell’ACEM-ANCE Molise, della quale fanno parte tra gli altri Presidente della Scuola Edile Massimiliano Del Busso e il Presidente della Cassa Edile Salvatore Venditti.
Presenti anche i Direttori dei due Enti Nicola Messere e Paolo Giordano.
Durante i lavori è prevista anche un’altra iniziativa, “Cassa Edile Awards”, nel corso della quale saranno premiate le imprese per la regolarità contributiva, i lavoratori per l’impegno e la motivazione nel lavoro e i consulenti per la correttezza degli adempimenti.
Ediltrophy è finalizzata a promuovere la formazione, il lavoro regolare e la sicurezza in edilizia ed oggi verranno eletti i migliori muratori, divisi nelle categorie "senior" e "junior".  
Il Presidente dell’ACEM-ANCE Molise Corrado Di Niro formula un sentito in bocca al lupo all’Impresa GIMA ed a tutta la delegazione Molisana presente a Bologna.


 


GRANDE SUCCESSO PER LE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO CREDITI SUPERBONUS 110%
 AL VIA IL PRIMO INCONTRO A CAMPOBASSO
Dopo la stipula dell’apposita convenzione la settimana scorsa, grazie all’impegno dell’ACEM-ANCE Molise e alla collaborazione di VEMIT, hanno preso il via questa mattina 14 ottobre 2022 le operazioni di cessione dei crediti incagliati inerenti i bonus edilizi e segnatamente il superbonus 110%.
Un vero successo il primo incontro svoltosi presso la sede sociale di Via Cardarelli a Campobasso, al quale ha partecipato un primo gruppo nutrito di imprese associate e durante il quale i funzionari della VEMIT hanno illustrato le procedure da esplicare per usufruire del servizio, che permette a condizioni favorevoli di sbloccare i crediti incagliati e di poterli monetizzare celermente.
Un momento operativo molto partecipato ed utile e la settimana prossima si replica.
Il blocco della cessione dei crediti del superbonus infatti sta mettendo in serio rischio la sopravvivenza delle imprese e per questo l’ACEM-ANCE, al fianco delle aziende associate, la settimana scorsa ha maturato un’intesa con la VEMIT, che sarà presente periodicamente con propri funzionari presso gli uffici dell’Associazione, per favorire e supportare l’inserimento della documentazione di commessa finalizzata alla cessione dei crediti fiscali.



 
ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE ACEM ANCE MOLISE  
Si è tenuta, all’Hotel La Fonte dell’Astore a Castelpetroso venerdì 7 ottobre, l’Assemblea annuale dell’Acem-Ance Molise, occasione per tracciare un resoconto delle attività svolte, ma anche per confrontarsi sulle strategie da attuare per l’immediato futuro, in un momento delicato per il mondo economico e delle attività produttive.
L’Assemblea ha provveduto altresì all’approvazione dei bilanci dell’Associazione.
A presiedere l’assemblea, il presidente dell’Acem-Ance Molise, Corrado Di Niro, e con lui anche il vice-presidente Gianni Paolo Calabrese e il Direttore Gino Di Renzo.
Attento uditore prima di un importante e articolato intervento, il presidente di Confindustria Molise, Vincenzo Longobardi, che ha ribadito quanto sia strategico il settore edile molisano e di come l’Acem-Ance Molise sia molto attiva per venire incontro alle esigenze delle imprese associate e del mondo produttivo più in generale. (VEDI NELLE NEWS IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA).







 
 
L’ACEM ANCE MOLISE STIPULA CONVENZIONE PER MONETIZZARE CREDITI SUPERBONUS
Ieri pomeriggio l’ACEM-ANCE Molise, 4 ottobre 2022,  allo scopo di fronteggiare il blocco delle cessioni dei crediti del Superbonus 110%, ha stipulato una convenzione con Vemit punto clima srl, riservata alle imprese associate, che consentirà loro di usufruire a condizioni favorevoli di un meccanismo che permette di sbloccare i crediti incagliati e di poterli monetizzare celermente.
Ciò sarà possibile in qua
nto VEMIT ha sottoscritto a sua volta una convenzione con una primaria società, per la gestione della cessione alla stessa dei crediti d’imposta edilizi, maturati anche a SAL, attraverso apposita Piattaforma web.
La documentazione sarà raccolta presso gli uffici dell’Associazione e fornita alla Vemit, la quale metterà a disposizione un indirizzo di posta elettronica specifico, offrirà offerte commerciali e collaborerà per l’inserimento della documentazione.
 



 
 L’ACEM ANCE MOLISE SCRIVE ALLA REGIONE: URGONO CORRETTIVI IMMEDIATI SUL PREZZARIO
Un prezzario delle opere edili, quello approvato a fine luglio, che non soddisfa le imprese del settore.
E’ per questo che l’ACEM-ANCE Molise ha inoltrato una nota alla Regione a firma del Presidente Corrado Di Niro, nella quale evidenzia che molte voci di prezzo non risultano affatto rivalutate rispetto alla realtà di mercato ed allo spirito del decreto aiuti che nel prescrivere entro il 31 luglio l’aggiornamento dei prezzari regionali intendeva adeguatamente ristorare le imprese nel fronteggiare gli eccezionali aumenti dei prezzi dei materiali, dei carburanti e dei prodotti energetici.
Con prezzi non adeguatamente rivalutati, oltre al danno anche la beffa per molte imprese che dapprima in base al decreto aiuti si erano viste riconoscere una rivalutazione dei lavori eseguiti del 20% ed ora a compensazione sono obbligate a restituire quanto percepito proprio perché il prezzario regionale contiene prezzi di importi inferiori. (VEDI NELLE NEWS IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNCATO STAMPA)


 



 
L’ACEM ANCE MOLISE SCRIVE AGLI ENTI APPALTANTI PER SOLLECITARE LE ISTANZE PER ACCEDERE AL FONDO SUL CARO PREZZI
In merito alle risorse del decreto Aiuti volte a riconoscere alle imprese i maggiori costi sostenuti a causa dell’eccezionale impennata dei prezzi dei materiali, l’ACEM-ANCE Molise ha inviato oggi (29 luglio 2022)  una nota a firma del Presidente Corrado Di Niro alle stazioni appaltanti della Regione Molise per ricordare le modalità operative per accedere al Fondo inerente le lavorazioni eseguite e contabilizzate dal 1° gennaio 2022 al 31 luglio 2022 e dal 1° agosto 2022 al 31 dicembre 2022, di opere aggiudicate sulla base di offerte presentate entro il 31 dicembre 2021 e finanziate, in tutto o in parte, dal PNRR, dal Fondo complementare o che hanno visto la nomina di un Commissario Straordinario.


 
 
 

 
ACEM-ANCE MOLISE NEI VERTICI DI CONFINDUSTRIA
L’Associazione guidata dal Presidente Corrado Di Niro a seguito degli scrutini tenutisi nel corso dell’Assemblea Confindustriale del 30 giugno 2022, entra in misura consistente ed a pieno titolo nella Giunta di Confindustria Molise.
Nella composizione della nuova Giunta dell’Associazione Industriali del Molise figurano infatti Rino Morelli con la carica di Vice Presidente, Corrado Di Niro, Gianni Paolo Calabrese ed Angelo Santoro quali componenti del consesso.
La presenza massiccia dell’ACEM-ANCE negli organi di Confindustria Molise oltre a ristabilire il rapporto di integrazione e collaborazione con il comune obiettivo di valorizzare le reciproche peculiarità e promuovere lo sviluppo dell’imprenditoria molisana, rafforza notevolmente il peso della componente edile all’interno del sistema confindustriale. (VEDI NELLE NEWS IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA)










WORKSHOP 27 GIUGNO SU ILLECITI PROFESSIONALI, RESPONSABILITA' ENTI E REVISIONE PREZZI
Proseguono gli eventi di formazione dell’Acem Ance Molise, guidata dal Presidente Corrado Di Niro.
Nella sede di Confindustria Molise, infatti, si è tenuto un workshop con le imprese edili particolarmente partecipato, tenutosi sia in presenza che in collegamento telematico, dal tema: “Novità in tema di appalti pubblici: illeciti professionali, responsabilità amministrativa degli enti (D.Lgs. 231/01) e revisione dei prezzi”.
Dopo i saluti del Presidente Corrado Di Niro, a relazionare gli avvocati: Giuliano Di Pardo, che ha parlato della disciplina degli illeciti professionali negli appalti pubblici; Mariano Prencipe, il quale ha relazionato sulla responsabilità amministrativa degli enti e delle persone giuridiche (D.Lgs. 231/2001); e Fabio Di Salvo
con una relazione sulla revisione dei prezzi negli appalti pubblici, tematica particolarmente sentita a seguito dell’emanazione del decreto aiuti che prevede meccanismi di aggiornamento dei prezzi a seguito dell’eccezionale impennata che gli stessi hanno subito da vari mesi.
Dopo gli illustri interventi degli avvocati, il tavolo di confronto, molto partecipato, è stato moderato dal Presidente Corrado Di Niro, per il quale oggi “viviamo un periodo di continui cambiamenti rispetto ai quali occorre sempre essere aggiornati”.
Il momento è difficile – ha proseguito Di Niro – Viviamo un momento congiunturale reso ancor più difficile da alcune misure che sembravano poter risollevare le imprese e che, invece, ora stanno mettendo in difficoltà tante aziende”.
È importante restare aggiornati perché i cambiamenti sono talmente veloci, che spesso è facile incappare in errori, che possono portare a spiacevoli conseguenze”, ha concluso il Presidente.







 
INCONTRO 23 GIUGNO CON AMBASCIATORE DEL MESSICO

Il 23 giugno 2022, si è svolto in Confindustria Molise l’incontro con l’ambasciatore del Messico in Italia CARLOS EUGENIO GARCIA de ALBA ZEPEDA, al quale ha preso parte anche una delegazionde dell'ACEM-ANCE Molise formata dal Presidente Corrado Di Niro, dal Vice Presidente Gianni Paolo Calabrese, dal Direttore Gino Di Renzo e  dal Presidente della Cassa Edile Salvatore Venditti.
A fare gli onori di casa è stato il vicepresidente Mauro Natale. “Cosa avranno in comune il Messico e il Molise”, ha esordito Natale. “Un grande Paese di collegamento tra il nord e il sud America e una regione cerniera tra nord e sud dell’Italia, per di più la più piccola in Italia, dopo la Valle d’Aosta? Abbiamo in comune il desiderio di crescita e sviluppo: sia noi che voi siamo passati dall’essere un territorio basato su un’economia agricola a territorio con una significativa presenza industriale. Entrambi i nostri Paesi di appartenenza hanno colto l’occasione di svilupparsi nella metà del secolo scorso, quando fermenti di globalizzazione portarono la società messicana ad aprirsi al progresso economico e tecnologico. Lo stesso è successo per la nostra piccola regione. A metà degli anni Settanta del secolo scorso – ha proseguito il vicepresidente Natale - iniziarono ad approdare importanti stabilimenti industriali multinazionali o multiterritoriali: il più importante, la Fiat. Ma tante altre imprese che contribuirono a determinare un cambiamento epocale nella struttura economica del Molise. Grazie a questo significativo processo di industrializzazione, oggi siamo quel che siamo: territorio il cui PIL cresce soprattutto grazie alle medie e grandi imprese, realtà in grado di offrire occupazione e creare il vero sviluppo”.
“Con circa 130 milioni di abitanti, il Messico è la seconda economia in America Latina, la 15esima potenza economica mondiale e rappresenta il secondo partner commerciale dell’Italia nel continente americano. L’Italia è il terzo partner del Messico nella Unione europea e conta circa 1600 imprese nel territorio messicano”. Con queste parole l’ambasciatore ALBA ha salutato gli industriali molisani. Affabile, spigliato, elegante e accattivante, il diplomatico, che ha già visitato 15 regioni, ha invitato gli imprenditori molisani a valutare il suo Paese come meta di investimenti e di business. “Ci sono molti spazi da esplorare, il mercato messicano è una destinazione che molti imprenditori italiani dovrebbero prendere in considerazione per i loro prodotti (…) Investire e produrre in Messico e poi magari esportare negli Stati Uniti e in Canada, grazie al rinnovato accordo di libero scambio che abbiamo in essere, sarebbe per voi una grande opportunità, perché il dazio doganale sull’export tra Messico e questi due Paesi è zero. Siamo uno Stato democratico e aperto a ogni tipo di investimento, anche quello più piccolo”.




 
FEDERICA BRANCACCIO E’ LA NUOVA PRESIDENTE ANCE NAZIONALE
IERI ALL’ASSEMBLEA A ROMA ANCHE IL PRESIDENTE E IL DIRETTORE ACEM-ANCE MOLISE
 
Si è riunita ieri 8 giugni 2022 a Roma l’Assemblea dell’Associazione nazionale costruttori edili, la quale ha eletto alla carica di Presidente l’imprenditrice napoletana Federica Brancaccio al primo turno e con una netta maggioranza di voti.

Brancaccio, prima presidente del Mezzogiorno e prima donna alla guida dell’Ance nazionale, arriva alla presidenza dopo essere stata fino allo scorso marzo al vertice dell’Associazione Costruttori Edili di Napoli, e prima ancora vicepresidente della Commissione Relazioni Industriali e Affari Sociali e componente del Consiglio Generale dell’ANCE Nazionale. 

Presenti ieri all’Assemblea a Roma anche il Presidente dell’ACEM-ANCE Molise Corrado Di Niro e il Direttore Gino Di Renzo. L’ACEM-ANCE Molise esprime le più vive congratulazioni e formula alla nuova Presidente i migliori Auguri di buon lavoro.





 
 
LINEE GUIDA PREVENZIONE COVID IN CANTIERE
In data 10 maggio 2022, sono state adottate le Linee Guida al fine di consentire lo svolgimento delle attività in cantiere nella consapevolezza della necessità di contrastare adeguatamente il rischio sanitario da infezione COVID‐19, alla luce  del ripristino dell'ordinaria attività economico‐sociale.
Il protocollo recante le Linea Guida per prevenire la diffusione del Covid-19 nei cantieri, che il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha condiviso con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con Anci, Upi, Anas Spa, Rfi Spa, le associazioni di categoria, fra cui l'Ance, e le federazioni del settore delle costruzioni di Cgil, Cisl e Uil, è stato adottato con un'ordinanza del Ministro della Salute e resterà in vigore fino al 31 dicembre 2022. Si rammenta che è tutt'ora in vigore l'art. 42 del DL n. 18/2020, che equipara l'infezione da COVID-19 all'infortunio sul lavoro, in quanto privo di un termine di scadenza o di collegamenti con il perdurare dello stato di emergenza.  Inoltre, resta ferma la garanzia contenuta nell'art. 29 bis della legge n. 40/2020 (anch'essa svincolata dallo stato di emergenza), che introduce una presunzione di rispetto degli obblighi dell'art. 2087 cc per i datori del lavoro che rispettino il Protocollo. Per queste ragioni, risulta opportuno continuare ad applicare i Protocolli aggiornati sulla base dell'andamento della pandemia, in modo tale da garantire la sicurezza dei lavoratori e la tutela assicurata all'impresa dal citato art. 29 bis. Le disposizioni contenute nelle Linee Guida  presentano un contemperamento delle misure precedentemente adottate, alla luce dell'attuale rischio sanitario. Protocollo-condiviso.pdf


 

 
 
PREZZIARIO REGIONALE OPERE EDILI 2021
 
Sul BURM del 30/10/2021, è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale del Molise del 13 settembre 2021, n. 298, avente ad oggetto l’adozione del PREZZARIO DELLE OPERE EDILI DEL MOLISE – EDIZIONE 2021. 
Sul BURM n. 49, del 16/12/2021, è stata pubblicata la Deliberazione di Giunta Regionale n. 408, del 2/12/2021, contenente una errata corrige Parte E "Opere di urbanizzazione" inerente il Prezziario Regionale delle Opere Edili della Regione Molise Edizione 2021, nonché Adozione parte E "Opere di Urbanizzazione" corretta.
 

 
 
SITO QUANTO BONUS 110 ANCE

 
Si informa che l'ANCE ha  attivato il sito QuantoBonus110.ance.it.  Si tratta di uno strumento interattivo per aiutare i cittadini a capire se possono accedere al SuperBonus110 e calcolare l’ordine di grandezza dei lavori da fare. Grazie a un breve quiz e a una calcolatrice digitale, il potenziale committente sarà guidato nel complesso mondo del SuperBonus per ricevere un orientamento utile a dialogare con l’impresa.   QB110 può aiutare anche le imprese di costruzioni e gli amministratori di condomino a effettuare veloci analisi di fattibilità. Lo strumento è alla portata di tutti, facile da usare e completo di tutte le informazioni economico-fiscali-giuridiche necessarie per orientarsi nella scelta degli interventi da intraprendere.
 
 
 
 
ALBO NAZIONALE FORNITORI INVITALIA
 
Si informa che è stato istituito sul portale di INVITALIA, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A., all’indirizzo https://ingate.invitalia.it/web/fornitori.shtml, l’albo fornitori, suddiviso nelle seguenti sezioni: • Servizi tecnici; ATTIVITA' DI RILIEVO, SAGGI, INDAGINI;  ATTIVITA' RELATIVE AI LABORATORI; ATTIVITA' RELATIVE ALLA GEOLOGIA; COLLAUDO;  COMMISSARI DI GARA;  GESTORI AMBIENTALI; PROGETTAZIONE; DIREZIONE LAVORI/DIREZIONE DELL'ESECUZIONE;  RELAZIONI SPECIALISTICHE; SICUREZZA;  VERIFICHE PROGETTAZIONE;  Lavori. L’Albo avrà validità per il triennio 2021/2024 e sarà valido fino al 31/12/2024. È possibile presentare la domanda di iscrizione, secondo i questionari on-line caricati in Piattaforma Telematica, previa registrazione ed abilitazione all’utilizzo della stessa attraverso “Registrati a InGate”.    
  
 
 

 
 
myAEDES
NUOVO SOFTWARE PER LA GESTIONE DEI CANTIERI

 
 
Cos’è myAEDES?
 
myAEDES è un software gestionale per professionisti e imprese edili che permette di digitalizzare i propri cantieri e risparmiare tempo nella compilazione di report e nel calcolo dei costi di cantiere. Disponibile sia su dispositivi Android che su dispositivi iOS oltre che da un qualsiasi browser (Chrome, Firefox, etc.).
 
Vantaggi per gli associati
Tutti i professionisti e le imprese edili molisane che si registreranno su myAEDES potranno accedere al gestionale, provarlo e ottenere licenze scontate. (App AndroidApp iOS).
 
I vantaggi per chi usa myAEDES
 Creare progetti illimitati
 Aggiungere dipendenti, collaboratori e altre imprese ai progetti
 Utilizzare i modelli dei report direttamente da smartphone, tablet o PC
 Verbale di sopralluogo, verbale CSE, giornale dei lavori, check-list anti COVID-19 specifica per i cantieri
 Contabilità e Stato Avanzamento Lavori (SAL) istantanei
 Archivio documenti del cantiere
 Personalizzazione dei report (carta intestata, logo aziendale, frontespizio, colori primari)
 Modalità collabora (invita uno o più collaboratori a compilare i report e a firmare a distanza)
 Firma di report, contabilità e SAL
 Condivisione di report, contabilità  e SAL (via email, PEC, Whatsapp, Telegram, etc.)
 
Per maggiori approfondimenti si consiglia di scaricare e registrarsi subito qui:

 
App AndroidApp iOS
 





 

CONVENZIONI ANCE IN MATERIA DI SUPERBONUS
 

 



 
APPALTI COMMISSARIO EMERGENZA SANITARIA: ISCRIZIONE ALL'ALBO
 
Si raccomanda l’iscrizione all’albo fornitori di Invitalia S.p.A.; requisito, questo, indispensabile per partecipare alle procedure d’appalto indette dal Commissario Straordinario per l’emergenza sanitaria, , ivi comprese quelle relative al potenziamento della rete ospedaliera nazionale, come disposto dal DL “Rilancio”, n. 34/2020.
L’iscrizione al predetto albo è sempre aperta e l’accesso è disponibile al seguente link: https://vendor.i-faber.com/invitalia/login.


 
 







 


 

Ultime News

CATEGORIA: NEWS/2022

CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO 2022

Si è tenuta nella mattina di mercoledì 28 dicembre 2022 la conferenza stampa di fine anno dell’Acem Ance Molise. A fare il resoconto dell’anno che volge al termine, il presidente Corrado Di Niro con il direttore Gino Di Renzo. “Nel settore delle costruzioni i livelli di attività hanno continuato a crescere sensibilmente, raggiungendo valori ben al di sopra di quelli precedenti la crisi pandemica – ha affermato il presidente Corrado...

Leggi tutto
CATEGORIA: NEWS/2022

RITARDI LIQUIDAZIONI PNRR. L’ACEM-ANCE MOLISE INVESTE DELLA PROBLEMATICA L’ANCE NAZIONALE

Ritardi nei pagamenti alle imprese dei lavori di messa in sicurezza di edifici e territori appaltati dai Comuni e finanziati dal PNRR, a causa di un intasamento delle istruttorie presso il Ministero dell’Interno.   La problematica, particolarmente seguita nelle scorse settimane dal Vice Presidente dell’ACEM-ANCE Molise Gianni Paolo Calabrese, è stata rappresentata questa mattina dal direttore dell’Associazione Gino Di Renzo nel corso della riunione...

Leggi tutto
CATEGORIA: NEWS/2022

SUPERBONUS: IMPRESE NELLA MORSA DEL GOVERNO E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Se i crediti fiscali del superbonus non saranno monetizzati subito, tante imprese falliranno per mancanza di liquidità. E’ il grido d’allarme dell’ACEM-ANCE Molise a seguito delle ultime modifiche approvate sul superbonus e del mancato sblocco delle cessioni e che fa eco a quello lanciato nei giorni scorsi dall’ANCE Nazionale. Secondo l’ACEM-ANCE Molise, le imprese oggi sono strette in una morsa micidiale, del Governo che cambia le regole da...

Leggi tutto