INDAGINE VARIAZIONE COSTO DI COSTRUZIONE
 
Si informa che l'ANCE partecipa ogni anno alla Commissione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che permette alle imprese di vedere riconosciuti gli aumenti dei costi di realizzazione delle opere pubbliche.
Al fine di poter difendere adeguatamente gli interessi delle imprese in tale contesto, si chiede di segnalare a al nostro indirizzo email (info@acem.molise.it),  entro l’8 marzo p.v., le variazioni di prezzo, registrate tra il 2019 e il 2020, relative ai materiali riportati nella scheda allegata.
Nel caso di variazioni superiori o inferiori al 10%  si chiede di fornire ogni indicazione e/o documentazione che consenta di comprovare tale variazione.
Si ringrazia per la collaborazione.
Scheda-materiali.pdf


ISTITUITO ALBO FORNITORI INVITALIA
 
Si informa che è stato istituito sul portale di INVITALIA, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A., l’albo fornitori, disponibile all’indirizzo https://ingate.invitalia.it/web/fornitori.shtml
 


PROBLEMA AUMENTO PREZZI MATERIALI
 
Da informazioni acquisite, risulta che siano avvenuti significativi aumenti di prezzo, a partire dallo scorso mese di dicembre, per alcuni dei principali materiali da costruzione, come il tondo per
cemento armato e gli altri prodotti siderurgici, il cemento e il calcestruzzo.
Si chiede, pertanto, data l’importanza del tema, di voler segnalare a questa Associazione  l’intensità di tali aumenti di prezzo, anche con riferimento ad altri materiali oltre a quelli sopra menzionati.
Ciò consentirà all’ANCE di intervenire nelle sedi opportune per evitare che questi sensibili incrementi dei prezzi dei materiali determinino ricadute economiche negative sulle imprese di costruzioni.
Per ogni utile opportunità e conoscenza, si informa che l'ANCE Nazionale, a tal proposito, ha già inviato ai Ministri De Micheli e Patuanelli una lettera per sollecitare un loro intervento in merito.
Si ringrazia anticipatamente per la collaborazione che vorrete prestare all'iniziativa.




CONVENZIONI ANCE IN MATERIA DI SUPERBONUS
 
AVVISI REGIONE MOLISE RISTORI DANNI COVID A IMPRESE

Sono stati pubblicati due Avvisi della Regione Molise destinati alle imprese operanti sul territorio regionale che hanno subito gli effetti del Covid. 
Questa volta il parametro di ordinamento delle candidature sarà il reddito imponibile d'impresa o professionale desunto dalla Dichiarazione dei redditi, Modello unico 2019, presentata all'Agenzia delle Entrate e le domande saranno ordinate per reddito crescente.
I due provvedimenti sono finalizzati a sostenere le imprese con fatturato, realizzato nell'anno 2019, pari o minore a 200.000,00 euro e quelle con fatturato, realizzato nell'anno 2019, superiore a 200.000,00 euro.
Ammesse al ristoro anche le nuove imprese, nate dal 1° gennaio 2020 ed attive alla data del Dpcm 24 ottobre 2020, che potranno beneficiare di una apposita riserva finanziaria.
Sono esclusi dalla partecipazione agli Avvisi, coloro i quali, al momento della presentazione dell'istanza, risultano beneficiari di contributi di cui alle precedenti "Agevolazioni per supportare le imprese e favorire la ripresa produttiva" e "Sovvenzioni a fondo perduto di piccola entità alle PMI sospese o con grave calo del fatturato". 
Non potranno altresì beneficiare dei contributi, coloro i quali risulteranno beneficiari di contributi previsti dagli Avvisi regionali per il settore dello sport e per gli operatori del settore dell'informazione.
La candidature potranno essere presentate tra le ore 10.00 del 20 gennaio e le ore 10.00 del prossimo 18 febbraio, relativamente all'Avviso "Sovvenzioni a fondo perduto di piccola entità alle PMI sospese o con grave calo del fatturato", e tra le ore 10.00 del 25 gennaio e le ore 10.00 del prossimo 23 febbraio, per l'Avviso "Agevolazioni per supportare le imprese e favorire la ripresa produttiva".  
Per ogni utile opportunità, si allegano i due Avvisi in questione e si rimanda al sito della Regione Molise per tutta la restante documentazione.
AVVISO_AGEVOLAZIONI_PER_SUPPORTARE_LE_IMPRESE_E_FAVORIRE_LA_RIPRESA_PRODUTTIVA_DEF.PDF
AVVISO_SOVVENZIONI_PICCOLA_ENTITA.PDF




 
 


L’ACEM-ANCE  LAMENTA LA MANCATA INCLUSIONE DEL TERREMOTO DEL MOLISE NELLE AGEVOLAZIONI POTENZIATE DAL DECRETO AGOSTO DI ECO E SISMABONUS
 
 

Con una nota a firma del Presidente Danilo Martino, l’ACEM-ANCE Molise si è rivolta questa mattina (26 ottobre 2020) ai Parlamentari Molisani ed al Presidente della Giunta Regionale per segnalare  una disparità di trattamento nel decreto Agosto sul terremoto del Molise.
 L’Associazione degli edili ha fatto rilevare come la legge di conversione del decreto ha elevato del 50% il limite delle spese, sostenute entro il 31 dicembre 2020 per gli interventi da Eco e Sismabonus  in favore dei soggetti colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 6 aprile 2009, in  alternativa al contributo per la ricostruzione,  escludendo dal beneficio il terremoto del Molise dell’agosto 2018 e del 2002.    
In considerazione dell’importanza dell’argomento, l’ACEM-ANCE auspica un interessamento e sollecita iniziative per sanare la disuguaglianza,  nell’interesse in primis dei cittadini molisani che hanno subito danni dagli eventi tellurici e quindi indirettamente anche delle imprese e dell’economia del territorio.

 
 
 
CONVENZIONE CON STUDIO AMBIENTALE RICCI PER RINNOVO ISCRIZIONE ALBO GESTORI AMBIENTALI CAT. 2-BIS
 
Nella considerazione  che il prossimo 25 dicembre 2020 scadranno molte delle iscrizioni all’Albo Gestori Ambientali nella categoria 2-bis (trasporto in conto proprio), onde non far trovare in difficoltà le imprese iscritte per il trasporto dei propri rifiuti, l'ACEM-ANCE Molise ha provveduto a stipulare una convenzione con lo Studio di Consulenza Ambientale Gaetano Ricci di Larino, che riserva condizioni di favore agli associati per le inerenti pratiche di rinnovo.
 
Per ogni vostra opportuna valutazione e conoscenza, si invita a visionare la convenzione, contenente il dettaglio delle prestazioni offerte, le condizioni e la scontistica prevista. Convenzione-ACEM-ANCE-Studio-Ricci.pdf Per beneficiare delle condizioni di favore, occorre esibire al predetto Studio l'attestato di iscrizione all'Associazione.


 
 
 
 
INCONTRO ACEM-ANCE CON ASSESSORE REGIONALE AI LAVORI PUBBLICI
 
Lunga riunione di concertazione e confronto quella svoltasi ieri mattina (8 settembre 2020) presso l’Assessorato Regionale ai Lavori Pubblici tra l’Assessore Vincenzo Niro e l’ACEM-ANCE Molise rappresentata dal Presidente Danilo Martino, insieme al Direttore Gino Di Renzo. Oggetto dell’incontro principalmente gli interventi infrastrutturali che saranno candidati dalla Regione sul Piano di aiuti a sostegno delle economie europee, meglio conosciuto come Recovery fund, un pacchetto di opere pubbliche da appaltare entro il 2023 ed i cui fondi andranno spesi entro il 2026.
Nel corso della riunione si è discusso anche del processo di aggiornamento del prezziario regionale delle opere edili. La Regione Molise, infatti, ha dato avvio alle relative attività, anche in sinergia con la Regione Umbria. L’ACEM ANCE ha rappresentato, inoltre, la necessità di pagamento dei fondi in avanzo di amministrazione.L’incontro è stato aggiornato alle prossime settimane per gli sviluppi legati agli argomenti affrontati e per discutere delle ulteriori questioni di interesse del settore.

 


 
APPALTI COMMISSARIO EMERGENZA SANITARIA: ISCRIZIONE ALL'ALBO
SI raccomanda l’iscrizione all’albo fornitori di Invitalia S.p.A.; requisito, questo, indispensabile per partecipare alle procedure d’appalto indette dal Commissario Straordinario per l’emergenza sanitaria, , ivi comprese quelle relative al potenziamento della rete ospedaliera nazionale, come disposto dal DL “Rilancio”, n. 34/2020.
L’iscrizione al predetto albo è sempre aperta e l’accesso è disponibile al seguente link: https://vendor.i-faber.com/invitalia/login.
 
 


 
PRESIDENTE  ACEM-ANCE INCONTRA CAPO GABINETTO MINISTERO AFFARI REGIONALI FRANCESCO RANA
 
 
 
Proficuo e costruttivo l’incontro avuto ieri pomeriggio (1° luglio 2020) dal Presidente dell’ACEM-ANCE Molise Danilo Martino con il Capo di Gabinetto del Ministero per gli Affari Regionali Francesco Rana, nel corso di una videoconferenza alla quale hanno preso parte anche il Vice Presidente Angelo Santoro, il direttore Gino Di Renzo e il funzionario dell’Associazione Immacolata Altavista. Obiettivo della riunione:  rappresentare al Governo nazionale la situazione di crisi del settore dell’edilizia in Regione e sensibilizzare l’Esecutivo sui temi di interesse delle imprese. Durante l’incontro, oltre che dei noti problemi legati alla crisi del settore, si è parlato anche del decreto semplificazioni in fase di adozione... (VEDI NELLE NEWS IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA)

 



 
 EMERGENZA CORONAVIRUS: LA GUIDA DELL'ANCE PER LE IMPRESE 
 20200624-ANCE-Aggiornamento-7-Indicazioni-operative-COVID19.docx



 
AVVISO PUBBLICO REGIONE MOLISE SUPPORTO PICCOLE E MEDIE IMPRESE
 
 
Nell’ambito della situazione di emergenza generata dalla pandemia di Covid-19 e con riferimento alla crisi di carattere economico e sociale, conseguenza dell’emergenza sanitaria, la Regione Molise ha pubblicato un Avviso che si propone di supportare la prosecuzione dell’attività e la ripresa produttiva delle Piccole e Medie imprese (PMI) della regione Molise.
 
 
DPCM 26 APRILE 2020 E RIAPERTURA CANTIERI
Si può scaricare di seguito il DPCM inerente la Fase 2 che il Paese è chiamato ad affrontare e che prevede la riapertura dei cantieri pubblici e privati da lunedì 4 maggio 2020. DPCM del 26 aprile 2020
 
Con l'occasione, si dà notizia della nota congiunta dei Ministri De Micheli, Patuanelli e Speranza che sottolineano, anche a seguito della firma del nuovo protocollo Mit, che il settore delle costruzioni, con particolare riferimento ai cantieri di edilizia scolastica, carceraria, di messa in sicurezza del territorio e di ERP, rientra tra i settori di importanza strategica per l’economia nazionale e che pertanto  solo i predetti cantieri potrebbero  essere riaperti già da oggi lunedì 27 aprile 2020, previa comunicazione alla Prefettura.

 
 
CIRCOLARE INPS TRATTAMENTI DI INTEGRAZIONE SALARIALE
 
Di seguito la circolare diramata dall'INPS sui trattamenti di  integrazione salariale. Si evidenzia in particolare per le CIGO, che maggiormente interessano le aziende associate, che le aziende stesse che trasmettono domanda sono dispensate dall'osservanza dell'articolo 14 del D.lgs n. 148/2015, fermo  restando l'informazione, la consultazione e l'esame congiunto che devono essere svolti, anche in via telematica, entro i tre giorni successivi a  quello della comunicazione preventiva. La dispensa dall'osservanza del citato articolo 14 significa, in particolare, che le aziende non sono tenute all'adempimento di cui al comma 6 del medesimo articolo e pertanto, all'atto della presentazione della  domanda di concessione dell'integrazione salariale ordinaria e dell'assegno  ordinario, non deve essere data comunicazione all'INPS dell'esecuzione  della procedura sindacale e l'Istituto potrà procedere alla adozione del  provvedimento autorizzatorio, ove rispettati tutti gli altri requisiti.
​Circolare INPS numero 47 del 28.03.2020

Di seguito anche la convenzione  con relativi allegati sottoscritta alla presenza della Ministra Catalfo,  fra ABI, Confindustria, Cgil, Cisl, Uil e le altre Organizzazioni di rappresentanza, rivolta a consentire l'anticipo dei trattamenti di integrazione salariale previsti dagli art. 18 - 22 del DL 18/2020 (Cura Italia). La convenzione opera per le imprese che hanno chiesto il pagamento diretto ovvero fruiscano della Cassa integrazione in deroga.

 
 
 
DPCM 22 MARZO 2020 CON ATTIVITA' SOSPESE E NON
Di seguito il DPCM 22 marzo 2020, con le linee guida delle prescrizioni da osservare per i cantieri che rimangono aperti.
In particolare:
1.La disposizione di sospensione dal 23 marzo fino al 3 aprile di tutte le attività produttive, contenuta all’articolo 1 lettera a) del DPCM, non si applica alle attività i cui codici Ateco sono riportati nell’Allegato 1 al DPCM. Tra di esse, vengono ricomprese quelle riferite ai Codice ATECO 42 (ingegneria civile), 43.2 (Installazione di impianti elettrici, idraulici ed altri lavori di costruzione ed installazione) e 94 (Attività di organizzazioni associative). Tra le attività non sospese anche quelle relative alla raccolta trattamento e smaltimento rifiuti, comprese quelle delle costruzioni (comprese nel codice ATECO 38). Troverete in allegato un quadro dei principali codici ATECO di interesse del settore con l’indicazione delle attività sospese e non.
2.Con l’articolo 1 lettera d) restano consentite tutte le attività FUNZIONALI ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1.
3.Con l’articolo 1 lettera e) sono comunque consentite le attività che erogano servizi essenziali e di pubblica utilità di cui alla legge 146/90.

Per le attività sospese, le imprese hanno fino al 25 marzo per completare le attività necessarie alla sospensione.
 

 
Per quelle non sospese, si rammenta la necessità di rispettare quanto indicato nel protocollo di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid – 19 nei cantieri edili condiviso tra ANCE, Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Anas S.p.A., RFI, Feneal Uil, Filca – CISL e Fillea CGIL, che si allega alla presente unitamente ad una nota di commento dell'ANCE


DECRETO LEGGE CURA ITALIA PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE DL-Cura-Italia-pubblicato.pdf.pdf 

  
 
Protocollo-condiviso.docx sottoscritto da sindacati e Associazioni datoriali sulla gestione dell'emergenza coronavirus negli ambienti di lavoro.
 


EMERGENZA CORONAVIRUS: L'ACEM-ANCE MOLISE SCRIVE AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DEL MOLISE E ALL'ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI

Richieste-ACEM-ANCE-Molise-emergenza-coronavirus.pdf

EMERGENZA CORONAVIRUS: IL DPCM 11 MARZO 2020
DPCM-11-marzo-2020.pdf

 

                           

SINTESI NUOVO  Codice-contratti-D.lgs.-50-2016.pdf - Indicazioni-operative-ANAC-fase-transitoria-appalti-1.pdf 

Ultime News

avcpass
CATEGORIA: NEWS/2021

BENE SBLOCCO GARE DA PARTE DI ANAS. ORA APRIRE I CANTIERI

Bene la ripartenza delle aggiudicazioni dopo le denunce dell’ANCE.  Ora tutte le stazioni appaltanti procedano spedite all’apertura dei cantieri   L’ACEM-ANCE Molise valuta positivamente che l’Anas, a seguito della denuncia dell’ANCE sul rinvio sine die di diverse procedure di gara, sia intervenuta tempestivamente e che abbia riavviato il corso delle relative aggiudicazioni. Ora l’Associazione si attende che analoga speditezza chiesta...

Leggi tutto
avcpass
CATEGORIA: NEWS/2020

Conferenza di fine anno

Buongiorno a tutti cari amici e cari colleghi, oggi vuole essere occasione per porgere i più cari e sentiti auguri di un buon anno nuovo a chi in questo delicato periodo, con tenacia e determinazione, ha messo a disposizione la propria vita per aiutarne altre. Grazie a tutti i colleghi, agli operatori economici, alla politica, alle istituzioni ed al mondo dell’informazione generale.   Quest’anno sarà ricordato come un epilogo della storia più...

Leggi tutto
avcpass
CATEGORIA: NESSUNA

Il Presidente dell'acem ance Molise Danilo Martino anche a nome degli organi direttivi e degli associati partecipa al dolore per la scomparsa del presidente del collegio sindacale della cassa edile del Molise rag Giovanni Tucci  ricordandone le doti umane e professionali che ne hanno contraddistinto l'esistenza. L'Associazione si stringe alla famiglia porgendo sentite condoglianze.

Leggi tutto
avcpass
CATEGORIA: NEWS/2020

Regione Molise sblocco dei pagamenti e nuove opere per il 2021

Lunga riunione di confronto con risultati fruttuosi quella svoltasi ieri sera presso la sede regionale di via Genova  tra il presidente Donato Toma e l’ANCE-ACEM Molise, rappresentata dal Presidente Danilo Martino. Incontro basato principalmente sullo sblocco di ulteriori somme di finanza per avanzare i pagamenti, fino a soddisfare il debito alla chiusura del 2020, inerenti ai lavori pubblici e agli interventi post sisma. Nel corso della riunione si è...

Leggi tutto
avcpass
CATEGORIA: NEWS/2020

CRISI DELL’EDILIZIA: L’ACEM ANCE LAVORA PER LA RAZIONALIZZAZIONE DEGLI ENTI E PER UNA CASSA EDILE UNICA

La crisi continua a mordere il settore delle costruzioni in Molise, come conferma l’ultimo rapporto della Banca d’Italia, che registra l’interruzione del moderato recupero avuto nel 2019 e una diminuzione delle ore lavorate nei primi otto mesi del 2020 di circa un quinto rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ovviamente anche in conseguenza del fermo avutosi per il lockdown legato al coronavirus. Un diffuso calo del valore della produzione sia...

Leggi tutto
joker123 live22 pussy88 buy dnp xe88